condizionamenti zodiacali - il convitato di pietra

Vai ai contenuti

Menu principale:

condizionamenti zodiacali

glossario
 
(..) “Condizionamento” è una parola relativamente recente, coniata dallo psicologo russo Pavlov per descrivere i riflessi che egli riusciva a scatenare negli animali grazie a una serie di suggestioni ripetitive. Sia chiaro che Pavlov non inventò i riflessi condizionanti, ma un processo sperimentale volto a produrli con regolarità. Con i suoi esperimenti lo psicologo russo mise in luce dei meccanismi associativi che si potevano innestare sugli stimoli basilari – fame sete freddo caldo – costringendoli a seguire una certa direzione (..) Lo Zodiaco, ossia il sistema planetario, si comporta come un Pavlov molto più intelligente e servendosi di strumenti molto più raffinati in un campo molto più vasto. Oltre alla sopravvivenza nuda e cruda del singolo – assicurata da stimoli semplice e rozzi quali appunto la fame, la sete, il freddo e il caldo, lo Zodiaco si interessa alla evoluzione della specie e dunque a quella varietà di comportamenti che concorsero via via alla storia del mondo e della civiltà. Tutti gli elementi zodiacali, segni, case e pianeti, emettono un messaggio tale da suggerire determinate simpatie e determinate antipatie, articolate secondo la legge dialettica degli opposti. (..) Lo Zodiaco come Pavlov e come tutti i potenti di questa terra, mette in atto il sistema più efficace per garantirsi il massimo livello di adesione: affianca la promessa di un paradiso con la minaccia di un inferno, assicura benefici agli obbedienti e punizioni ai disobbedienti. (..) mantenendo intatta nei millenni la pressione condizionante necessaria per suscitare il desiderio di volare o di correre e la passione per l’ordine o per la gastronomia, le combinazioni dei moti planetari produrranno certamente dei nevrotici, ma visto in termini percentuali, il grande meccanismo della vita sarà salvo e continuerà secondo il programma prestabilito. (I condizionamenti planetari - 7° Congresso di Studi astrologici - Varese 1984)


 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu